LE NOSTRE ESPOSIZIONI

ANTES

Francesco Gallo Mazzeo - Così lo conobbi, “il coniglio non ama Joseph  Beuys”, 1975. Ne è passato di tempo. Ci siamo visti, incontrati, soprattutto a Napoli. Spettacolo, ironia, meditazione, passione. Ma senza darlo a vedere, quasi a sparire dietro se stesso. Genio della genialità fluente, silenziosa, tanto da apparire naturale.

OPERIS

Francesco Gallo Mazzeo - E’ un eterno presente. Sono io. Sei tu. Siete voi. Tutti noi, a dire, a fare, a vedere. A sognare, anche, senza capire, fino in fondo la differenza. Sogno del reale. O reale del sogno. Chi può dirlo… basta un punto, basta una virgola e tutto cambia, come un oracolo che mai smetteCome una botte come una felicità che tarda…

ALPHA BETA

Lavorare in Alpha e in Beta, vuol dire stare con i fondamenti del pensiero, sia quello che si rivela con le parole, sia quello che si manifesta con immagini. Anche, perché, i due poli sono opposti, ma convergenti; opposti perché il primo è mobile, cangianti, per forme e per contenuti, adeguabili ad accenti. - Clementina Gallo Bazan

FURIA

Grazia Maria Regalino mette davanti alle tele bianche treciotole di colore, giallo, rosso, celeste, poi attutisce la luce nella camera fino all’ombra, immerge, inzuppa, le dita nei colori e poi li scaglia con furia sul bianco della tela, poi in un attimo si acquieta dirimpetto al magma e vi mette dentro le palme, le dita sui colori e comincia a dipanarli.
Fanio Ajello

ANTES

Così lo conobbi, “il coniglio non ama Joseph  Beuys”, 1975. Ne è passato di tempo. Ci siamo visti, incontrati, soprattutto a Napoli. Spettacolo, ironia, meditazione, passione. Ma senza darlo a vedere, quasi a sparire dietro se stesso. Genio della genialità fluente, silenziosa, tanto da apparire naturale. - Francesco Gallo Mazzeo

OPERIS

E’ un eterno presente. Sono io. Sei tu. Siete voi. Tutti noi, a dire, a fare, a vedere. A sognare, anche, senza capire, fino in fondo la differenza. Sogno del reale. O reale del sogno. Chi può dirlo… basta un punto, basta una virgola e tutto cambia, come un oracolo che mai smetteCome una botte come una felicità che tarda. - Francesco Gallo Mazzeo