1
Yes
None
1
1000000
/catalogo-alphabeta/
Thumbnail
Filtro

Categorie:

Artista:

Misure:

Tenica:

AlphaBeta 1
Artista: Annalaura di Luggo
1500
AlphaBeta 2
Artista: Annalaura di Luggo
1500
AlphaBeta 1
Artista: Achille Pace
1500
AlphaBeta 2
Artista: Achille Pace
1500
AlphaBeta 1
Artista: Claudio Bianchi
1500
AlphaBeta 2
Artista: Claudio Bianchi
1500
AlphaBeta 1
Artista: Gianni Asdrubali
2000
AlphaBeta 2
Artista: Gianni Asdrubali
2000
AlphaBeta 1
Artista: Gianfranco Notargiacomo
1500
AlphaBeta 2
Artista: Gianfranco Notargiacomo
1500
AlphaBeta 1
Artista: Michele De Luca
1500
AlphaBeta 2
Artista: Michele De Luca
1500
AlphaBeta 1
Artista: Nino De Luca
1500
AlphaBeta 2
Artista: Nino De Luca
1500
AlphaBeta 1
Artista: Nelio Sonego
3000
AlphaBeta 2
Artista: Nelio Sonego
3000
AlphaBeta 1
Artista: Pippo Altomare
1500
AlphaBeta 2
Artista: Pippo Altomare
1500
AlphaBeta 1
Artista: Paolo Gubinelli
1500
AlphaBeta 2
Artista: Paolo Gubinelli
1500
AlphaBeta 1
Artista: Salvatore Dominelli
1500
AlphaBeta 2
Artista: Salvatore Dominelli
1500
AlphaBeta 1
Artista: Salvatore Pupillo
1500
AlphaBeta 2
Artista: Salvatore Pupillo
1500
AlphaBeta 1
1500

Le linee marcate, precise di una “viabilità” immaginaria che va di nessun luogo a nessun luogo, guidata dal piacere dell’esplorare, dell’andare in un’altra, che è immaginario, frutto, di volta in volta, dell’effetto desiderante, di tracciare una interrogazione, diretta, alla fantasia del completare, definire.

AlphaBeta 2
1500

Le linee marcate, precise di una “viabilità” immaginaria che va di nessun luogo a nessun luogo, guidata dal piacere dell’esplorare, dell’andare in un’altra, che è immaginario, frutto, di volta in volta, dell’effetto desiderante, di tracciare una interrogazione, diretta, alla fantasia del completare, definire.

AlphaBeta 1
1500

Una ricerca senza sorte, affidata all’elogio del tempo, che di continuo produce enigmi interrogativi, in compagnia di cenni, frammenti, filamenti, che lasciano incerto ogni tentativo di intrappolarli in un nome , perché sono pensati ed eseguiti , per essere libertà di mimetismo e di affermazione, in via di sublime.

AlphaBeta 2
1500

Una ricerca senza sorte, affidata all’elogio del tempo, che di continuo produce enigmi interrogativi, in compagnia di cenni, frammenti, filamenti, che lasciano incerto ogni tentativo di intrappolarli in un nome , perché sono pensati ed eseguiti , per essere libertà di mimetismo e di affermazione, in via di sublime.

AlphaBeta 1
1500

Le sue sono macchie di una commedia visiva che si porta, con sé, della scenografie interrogative, con formulazioni che sono in bilico tra figurazione ed astrattismo e vivono, tutta, una loro vita autonoma, trq composizioni e scenografie, in eredità di un “trattismo” che vien da lontano e vive una nuova stagione, una giovinezza.

AlphaBeta 2
1500

Le sue sono macchie di una commedia visiva che si porta, con sé, della scenografie interrogative, con formulazioni che sono in bilico tra figurazione ed astrattismo e vivono, tutta, una loro vita autonoma, trq composizioni e scenografie, in eredità di un “trattismo” che vien da lontano e vive una nuova stagione, una giovinezza.

AlphaBeta 1
2000

Una segmentazione plastica, graffiante, intrecciata, tanto da sembrare un tessuto a maglie larghe, che lascia vedere il fondo, su cui insisti come una urbanistica dell’utopia, che fa
della geometria un riferimento formale del suo enigma di un nascondersi e di un apparire, in perenne gioco di essere e non essere.

AlphaBeta 2
2000

Una segmentazione plastica, graffiante, intrecciata, tanto da sembrare un tessuto a maglie larghe, che lascia vedere il fondo, su cui insisti come una urbanistica dell’utopia, che fa della geometria un riferimento formale del suo enigma di un nascondersi e di un apparire, in perenne gioco di essere e non essere.

AlphaBeta 1
1500

Sogni che lasciano traccia a dispetto di ogni alba, di ogni risveglio, che di portano in grembo delle visibilità di una antica narrazione ancestrale, rivissuta in una attualità filosofica, di cotra il poetico e il narrato, pronti scambiarsi i ruoli e apparire in maniera indefinita, per nuovi.. pindarici.

AlphaBeta 2
1500

Sogni che lasciano traccia a dispetto di ogni alba, di ogni risveglio, che di portano in grembo delle visibilità di una antica narrazione ancestrale, rivissuta in una attualità filosofica, di cotra il poetico e il narrato, pronti scambiarsi i ruoli e apparire in maniera indefinita, per nuovi.. pindarici.

AlphaBeta 1
1500

Sembra di assistere ad uno “statu nascenti” di qualche cosa che fa le prime mosse di un apparizione che vuole essere vivo, di una luminosità sfrangiante, espressione di una magia che vuole esistere, vuole manifestarsi, in tutta una sua sibillinità, che è enigma, in quanto precisione, in uno schermo lucido, essenziale.

AlphaBeta 2
1500

Sembra di assistere ad uno “statu nascenti” di qualche cosa che fa le prime mosse di un apparizione che vuole essere vivo, di una luminosità sfrangiante, espressione di una magia che vuole esistere, vuole manifestarsi, in tutta una sua sibillinità, che è enigma, in quanto precisione, in uno schermo lucido, essenziale.

AlphaBeta 1
1500

Sembra di assistere ad una prova del colore, chiamato a mettersi in scena, in tante nuance di accumulo e di sottrazione, con l’illusione a un infinito mare o ad uno specchiante cielo, fino a connettersi con una traccia, che è una sorta di condensazione, di cromaticità e di materia, un significato aggiunto, un nubes aulica.

AlphaBeta 2
1500

Sembra di assistere ad una prova del colore, chiamato a mettersi in scena, in tante nuance di accumulo e di sottrazione, con l’illusione a un infinito mare o ad uno specchiante cielo, fino a connettersi con una traccia, che è una sorta di condensazione, di cromaticità e di materia, un significato aggiunto, un nubes aulica.

AlphaBeta 1
3000

Appartiene ad una concezione in cui il minimalismo di fa cario di un nascente linguaggio, di un nuovo che vuole provare le linee di forza del suo apparire, affermando molto, con il poco, in uno stimolo al concetto stesso di fantasia, alla volontà di liberarsi dalle suadense del già detto e affermato, in una crescente poeticità.

AlphaBeta 2
3000

Appartiene ad una concezione in cui il minimalismo di fa cario di un nascente linguaggio, di un nuovo che vuole provare le linee di forza del suo apparire, affermando molto, con il poco, in uno stimolo al concetto stesso di fantasia, alla volontà di liberarsi dalle suadense del già detto e affermato, in una crescente poeticità.

AlphaBeta 1
1500

Graffia la superficie dell’opera con una esoticità che “tradisce” una sua soavità, in una sorta di combattimento, che cerca, una sua pace e non la trova, continuando a connotare una astrattività, che è sul punto di prendere forma, come una inesauribile serie di toccate e fughe, per dire ancora, altro, di più.

AlphaBeta 2
1500

Graffia la superficie dell’opera con una esoticità che “tradisce” una sua soavità, in una sorta di combattimento, che cerca, una sua pace e non la trova, continuando a connotare una astrattività, che è sul punto di prendere forma, come una inesauribile serie di toccate e fughe, per dire ancora, altro, di più.

AlphaBeta 1
1500

In una semiotica leggera, appena impressa, percepibile solo da un vecchio “innamorato”, inoltra a noi tutti una letteralità candida, capace di stimolare un linguaggio nuovo, carico di primaveralità in cui i seminali si espandono per una energia del divenire, in una modernità poetica, sognata.

AlphaBeta 2
1500

In una semiotica leggera, appena impressa, percepibile solo da un vecchio “innamorato”, inoltra a noi tutti una letteralità candida, capace di stimolare un linguaggio nuovo, carico di primaveralità in cui i seminali si espandono per una energia del divenire, in una modernità poetica, sognata.

AlphaBeta 1
1500

Affida la sua periodicità pittorica ad una espansione di forme, che sono auto significanti, in quanto aspirando ad una purezza intima, attraverso una semplificazione cromatica, che si lascia modulare in tutte le direzioni , mantenendo una sua identità esplosiva, che è capace di accogliere le varianti, la sfumatura, in ricchezza.

AlphaBeta 2
1500

Affida la sua periodicità pittorica ad una espansione di forme, che sono auto significanti, in quanto aspirando ad una purezza intima, attraverso una semplificazione cromatica, che si lascia modulare in tutte le direzioni , mantenendo una sua identità esplosiva, che è capace di accogliere le varianti, la sfumatura, in ricchezza.

AlphaBeta 1
1500

Una astrazione luminosa, soffice, trasparente, fatta con un alitare di colore che si spande su tutta la superficie pittorica, facendola diventare un luogo dell’attraversamento di segni stravaganti, criptici, che fanno da riferimento per la vista che così trae punti di riferimento fantasiosi, come un sogno , come una poesia

AlphaBeta 2
1500

Una astrazione luminosa, soffice, trasparente, fatta con un alitare di colore che si spande su tutta la superficie pittorica, facendola diventare un luogo dell’attraversamento di segni stravaganti, criptici, che fanno da riferimento per la vista che così trae punti di riferimento fantasiosi, come un sogno , come una poesia

AlphaBeta 1
Le linee marcate, precise di una “viabilità” immaginaria che va di nessun luogo a nessun luogo, guidata dal piacere dell’esplorare, dell’andare in un’altra, che è immaginario, frutto, di volta in volta, dell’effetto desider... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Le linee marcate, precise di una “viabilità” immaginaria che va di nessun luogo a nessun luogo, guidata dal piacere dell’esplorare, dell’andare in un’altra, che è immaginario, frutto, di volta in volta, dell’effetto desider... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Una ricerca senza sorte, affidata all’elogio del tempo, che di continuo produce enigmi interrogativi, in compagnia di cenni, frammenti, filamenti, che lasciano incerto ogni tentativo di intrappolarli in un nome , perché sono pensati e... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Una ricerca senza sorte, affidata all’elogio del tempo, che di continuo produce enigmi interrogativi, in compagnia di cenni, frammenti, filamenti, che lasciano incerto ogni tentativo di intrappolarli in un nome , perché sono pensati e... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Le sue sono macchie di una commedia visiva che si porta, con sé, della scenografie interrogative, con formulazioni che sono in bilico tra figurazione ed astrattismo e vivono, tutta, una loro vita autonoma, trq composizioni e scenografie... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Le sue sono macchie di una commedia visiva che si porta, con sé, della scenografie interrogative, con formulazioni che sono in bilico tra figurazione ed astrattismo e vivono, tutta, una loro vita autonoma, trq composizioni e scenografie... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Una segmentazione plastica, graffiante, intrecciata, tanto da sembrare un tessuto a maglie larghe, che lascia vedere il fondo, su cui insisti come una urbanistica dell’utopia, che fa della geometria un riferimento formale del suo... Leggi Di Più
2000
AlphaBeta 2
Una segmentazione plastica, graffiante, intrecciata, tanto da sembrare un tessuto a maglie larghe, che lascia vedere il fondo, su cui insisti come una urbanistica dell’utopia, che fa della geometria un riferimento formale del suo enigm... Leggi Di Più
2000
AlphaBeta 1
Sogni che lasciano traccia a dispetto di ogni alba, di ogni risveglio, che di portano in grembo delle visibilità di una antica narrazione ancestrale, rivissuta in una attualità filosofica, di cotra il poetico e il narrato, pronti scamb... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Sogni che lasciano traccia a dispetto di ogni alba, di ogni risveglio, che di portano in grembo delle visibilità di una antica narrazione ancestrale, rivissuta in una attualità filosofica, di cotra il poetico e il narrato, pronti scamb... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Sembra di assistere ad uno “statu nascenti” di qualche cosa che fa le prime mosse di un apparizione che vuole essere vivo, di una luminosità sfrangiante, espressione di una magia che vuole esistere, vuole manifestarsi, in tutta una ... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Sembra di assistere ad uno “statu nascenti” di qualche cosa che fa le prime mosse di un apparizione che vuole essere vivo, di una luminosità sfrangiante, espressione di una magia che vuole esistere, vuole manifestarsi, in tutta una ... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Sembra di assistere ad una prova del colore, chiamato a mettersi in scena, in tante nuance di accumulo e di sottrazione, con l’illusione a un infinito mare o ad uno specchiante cielo, fino a connettersi con una traccia, che è una sort... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Sembra di assistere ad una prova del colore, chiamato a mettersi in scena, in tante nuance di accumulo e di sottrazione, con l’illusione a un infinito mare o ad uno specchiante cielo, fino a connettersi con una traccia, che è una sort... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Appartiene ad una concezione in cui il minimalismo di fa cario di un nascente linguaggio, di un nuovo che vuole provare le linee di forza del suo apparire, affermando molto, con il poco, in uno stimolo al concetto stesso di fantasia, all... Leggi Di Più
3000
AlphaBeta 2
Appartiene ad una concezione in cui il minimalismo di fa cario di un nascente linguaggio, di un nuovo che vuole provare le linee di forza del suo apparire, affermando molto, con il poco, in uno stimolo al concetto stesso di fantasia, all... Leggi Di Più
3000
AlphaBeta 1
Graffia la superficie dell’opera con una esoticità che “tradisce” una sua soavità, in una sorta di combattimento, che cerca, una sua pace e non la trova, continuando a connotare una astrattività, che è sul punto di prendere for... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Graffia la superficie dell’opera con una esoticità che “tradisce” una sua soavità, in una sorta di combattimento, che cerca, una sua pace e non la trova, continuando a connotare una astrattività, che è sul punto di prendere for... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
In una semiotica leggera, appena impressa, percepibile solo da un vecchio “innamorato”, inoltra a noi tutti una letteralità candida, capace di stimolare un linguaggio nuovo, carico di primaveralità in cui i seminali si espandono pe... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
In una semiotica leggera, appena impressa, percepibile solo da un vecchio “innamorato”, inoltra a noi tutti una letteralità candida, capace di stimolare un linguaggio nuovo, carico di primaveralità in cui i seminali si espandono pe... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Affida la sua periodicità pittorica ad una espansione di forme, che sono auto significanti, in quanto aspirando ad una purezza intima, attraverso una semplificazione cromatica, che si lascia modulare in tutte le direzioni , mantenendo u... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Affida la sua periodicità pittorica ad una espansione di forme, che sono auto significanti, in quanto aspirando ad una purezza intima, attraverso una semplificazione cromatica, che si lascia modulare in tutte le direzioni , mantenendo u... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 1
Una astrazione luminosa, soffice, trasparente, fatta con un alitare di colore che si spande su tutta la superficie pittorica, facendola diventare un luogo dell’attraversamento di segni stravaganti, criptici, che fanno da riferimento pe... Leggi Di Più
1500
AlphaBeta 2
Una astrazione luminosa, soffice, trasparente, fatta con un alitare di colore che si spande su tutta la superficie pittorica, facendola diventare un luogo dell’attraversamento di segni stravaganti, criptici, che fanno da riferimento pe... Leggi Di Più
1500